SI TORNA IN SCENA

Gentili Spettatori,
dopo l’interruzione forzata dalla pandemia abbiamo tutti vissuto momenti di tensione, tristezza e incertezza per le conseguenze del lockdown. Il clima psicologico che si è creato non è sereno e noi, dopo lunga riflessione, abbiamo deciso di riaprire per provare a ridefinire una “nuova” normalità, per recuperare entusiasmo e continuare a fare il nostro lavoro: donare emozioni, condividere racconti, generare nuove riflessioni.

Vogliamo ringraziare sinceramente tutti coloro che hanno compreso le gravi vicissitudini di questo Teatro e delle sue compagnie teatrali, altresì chiediamo venia per alcuni disservizi dovuti alla mancanza di personale, obtorto collo, finito in cassa integrazione.

Meravigliosi i vostri numerosi messaggi pieni di forza e di grande affetto che ci hanno sostenuto e, spronato a non chiudere definitivamente.
Già, DEFINITIVAMENTE.
Una parola dura, che non prevede appello.
Siamo un Teatro che vive esclusivamente della vendita dei biglietti e quindi dell’amore del nostro pubblico.
Un pubblico che in gran parte ha scelto, generosamente, di donare la quota residua del proprio abbonamento per sostenerci; un gesto che ci ripaga di anni di serio e sottolinea la vostra affezione nei nostri confronti.

Ed è per voi e, grazie a voi che con grande gioia e oserei dire coraggio, comunichiamo che la Sala Umberto riapre il 9 ottobre p.v. con la nostra produzione:” MAURIZIO IV” di Edoardo Erba con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia. La stagione 2020/2021 prevede la ricollocazione degli spettacoli sospesi dal 5 marzo e la presentazione di nuovi titoli.

Una ripartenza all’insegna dell’accoglienza e dell’entusiasmo di poter ospitare nuovamente gli spettatori,  nel rispetto di tutte le normative vigenti per il contenimento e contrasto del Covid-19: all’ingresso del Teatro verrà rilevata la temperatura, la biglietteria è stata dotata di barriere in plexiglas, sono stati posizionati distributori di gel igienizzanti all’interno degli spazi, sono stati ridefiniti i percorsi per regolare i flussi in entrata ed uscita. L’igienizzazione e la sanificazione degli spazi è certificata.

In linea con quanto disposto dal DPCM saranno garantite le distanze di sicurezza interpersonale di un metro, per  tale motivo il Teatro allo stato attuale ha ridotto la propria capienza.
Questa situazione che, speriamo si risolva al più presto, rende impossibile assicurare lo stesso posto a coloro hanno acquistato gli abbonamenti/biglietti per gli spettacoli della stagione teatrale 2019-2020 che verranno recuperati in questa stagione. Faremo tuttavia del nostro meglio per garantire lo stesso turno in abbonamento o giorno di riferimento e settore, sempre disponibili a risolvere le vostre richieste insieme a voi.

Il teatro è uno spazio fisico e faremo di tutto per continuare a viverlo come tale insieme a voi.

I biglietti di ingresso della Stagione 2019-2020 in vostro possesso restano validi per gli spettacoli riprogrammati . Vi preghiamo di consultare le procedure di cambio data  sulla pagina ogni singolo spettacolo:

Il botteghino del teatro al momento rimane operativo esclusivamente via mail e aperto al pubblico dal  mercoledi al sabato h. 16.00-19.00 /domenica h 15.00/18:00
CONTATTACI>>

Lo staff del Teatro